IMG_4446

La pietra bianca di Pantalica, la più grande necropoli d’Europa, è un giardino di pietra, in grado di amplificare il suono, le vibrazioni medio alte, del mio Friscalettu, il quale ritrova in queste cave il suo habitat naturale. In questo luogo così ricco di energia trovo la mia ispirazione. Diverse volte abbiamo organizzato delle performance nel fondo valle dove l’Anapo si abbraccia con il Calcinara, dove sono nati diversi miti e leggende di suonatori e poeti bucolici, di quel magico soffio di Dafni e di Aristeo che addomesticava le api con il suono del suo flauto. Proprio in questo luogo raccolgo il materiale che madre natura mi dona per poter costruire lo strumento perfetto. Nei miei workshop mi piace partire proprio dalla raccolta del materiale e dalle antiche tecniche di costruzione agro-pastorali che si tramandano di padre in figlio.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: